Skip Ribbon Commands
Skip to main content

Rinnoviamo insieme il nostro mondo

>

Linee Guida Nazionali, novità in Regione Toscana e nella Provincia autonoma di Trento per la mappatura delle aree non idonee

  28/11/2011

Importanti novità nell’attuazione a livello locale delle Linee Guida Nazionali per impianti a fonti rinnovabili (DM 10 settembre 2010).
La Regione Toscana ha completato la mappatura delle aree non idonee agli impianti fotovoltaici: con delibera 26 ottobre 2011, n. 68 il Consiglio regionale ha definito le aree precluse a tale tipologia di impianti. La citata delibera dà attuazione a quanto preliminarmente già stabilito dalla legge regionale 21 marzo 2011 n. 11 che dettava le prime indicazioni sulle aree non idonee agli impianti fotovoltaici e rimandava l’individuazione cartografica delle zone precluse a un atto successivo, sentite proposte di perimetrazione delle Province. Le mappe delle aree non idonee sono consultabili sul sito della Regione Toscana www.regione.toscana.it.
 
In merito all’implementazione delle Linee Guida nelle province autonome alcune importanti novità derivano dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 275 del 21 ottobre 2011. La Provincia autonoma di Trento ha impugnato i punti 1.2, 17.1 e l’allegato 3 del DM 10 settembre 2010, sostenendo che tali articoli violano la competenza esclusiva della Provincia in materia di tutela del paesaggio.
La Corte costituzionale ha dato ragione alla Provincia di Trento riguardo la non applicabilità delle norme in materia di individuazione delle aree non idonee alle Province autonome. Infatti, la competenza esclusiva delle Province autonome in materia di tutela del paesaggio può essere limitata solo da leggi statali o da atti amministrativi di mero coordinamento; le Linee Guida, in qualità di atto regolamentare, non possono limitare il potere normativo delle Province autonome nelle materie di loro esclusiva competenza. Pertanto, la Corte Costituzionale ha annullato i punti 1.2 e 17.1 delle Linee Guida con riferimento alle Province autonome e, di conseguenza, anche l’Allegato 3 non trova applicazione per tali amministrazioni.
 



Tutte le news

chiudi

Aiutaci a migliorare questo sito

News