Skip Ribbon Commands
Skip to main content

Rinnoviamo insieme il nostro mondo

>

Vento e sole, Italia hub tra Nordafrica e nord Europa

  22/12/2011

Un importante memorandum d’intesa è stato siglato a Bruxelles fra due consorzi industriali internazionali, Desertec e Medgrid, che intendono far divenire i rispettivi progetti in materia di rinnovabili d’interesse prioritario per l'Unione Europea. La firma dell'intesa è avvenuta a margine del Consiglio fra i ministri europei dell'Energia, svoltosi il 24 novembre alla presenza del commissario UE Gunther Oettinger. In particolare, Desertec è un’iniziativa industriale privata europea, che riunisce grandi operatori dell'energia (come E.On, Siemens, Enel e Abb), banche e gestori delle reti ad alta tensione (tra cui Terna). Medgrid, invece, è un consorzio internazionale pubblico-privato, sorto per realizzare un collegamento ad altissima tensione (da 5 GW) tra le due sponde del Mediterraneo. Le due iniziative tracciano un nuovo scenario energetico tra l’Europa e l’Africa, con la prospettiva di produrre energia solare ed eolica a beneficio comune dell’intero subcontinente mediterraneo, che coinvolge cittadini europei, nordafricani e del Medio Oriente. In questo scenario, l'Italia svolge il ruolo di hub fondamentale fra Tunisia, Algeria e Libia e i paesi dell’Europa Centrale come Francia e Germania. Questo nuovo protocollo intende produrre una visione nuova di politica energetica, mediante un coordinamento comune nell’ambito della produzione, trasporto e commercializzazione di energia rinnovabile in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. In quest’ottica, il ruolo dell’Unione Europea sarà indispensabile per garantire un’efficace cabina di regia a questo progetto internazionale, che vede protagonisti numerosi stakeholder dell’intera zona euro-mediterranea.



Tutte le news

chiudi

Aiutaci a migliorare questo sito

News