Skip Ribbon Commands
Skip to main content

Rinnoviamo insieme il nostro mondo

>

Pubblicata in GU la circolare di attivazione del Fondo Kyoto

  02/03/2012

 
E' stata pubblicata nella GU n. 51 del 1 marzo la circolare del Ministero dell’Ambiente per l’attivazione del Fondo Kyoto. Nell’intento di promuovere la realizzazione di interventi in grado di dare un concreto contributo alla riduzione delle emissioni di gas serra in atmosfera, il fondo stanzia 600 milioni di euro (200 milioni l’anno per tre anni) per promuovere investimenti pubblici e privati per l’efficienza energetica nel settore edilizio e in quello industriale; diffondere piccoli impianti ad alta efficienza per la produzione di elettricità, calore e freddo; impiegare fonti rinnovabili in impianti di piccola taglia; la gestione sostenibile delle foreste; la promozione di tecnologie innovative nel settore energetico.
 
Il fondo rotativo prevede la possibilità per soggetti pubblici, ESCO, persone fisiche, condomini e persone giuridiche di accedere a finanziamenti a tasso agevolato (0.50%) da restituire in 3 o 6 anni (15 per i soggetti pubblici). Gli interventi finanziabili sono raggruppati in 7 misure:

 
• Misura microcogenerazione diffusa (impianti di generazione combinata di energia elettrica/termica e/o meccanica fino a 50 kWe);
• Misura rinnovabili (impianti di piccola taglia eolici, idroelettrici, solarti termici, termici a biomassa vegetale solida, fotovoltaici);
• Misura motori elettrici;
• Misura usi finali (risparmio energetico e incremento dell’efficienza negli usi finali dell’energia);
• Misura protossido di azoto;

• Misura ricerca;

• Misura gestione forestale sostenibile.
 

I finanziamenti del Fondo Kyoto sono cumulabili con altre forme di incentivazione per la produzione di energia elettrica e termica (es. certificati verdi, conto energia fotovoltaico, incentivi termici, ecc.) nei limiti del rispetto della regola del “de minimis”.

 

Le domande dovranno essere prima presentate e compilate on line e poi spedite via posta. I beneficiari devono disporre delle credenziali di accesso che vengono rilasciate tramite la procedura di accreditamento disponibile sul sito internet della Cassa Depositi e Prestiti (www.cassaddpp.it) per la successiva presentazione della domanda di accesso al fondo. La compilazione delle domande on line potrà essere effettuata a partire dalle 12.00 del prossimo 16 marzo e fino al centotrentacinquesimo giorno a partire dalla data di pubblicazione della circolare in Gazzetta Ufficiale.

 
 



Tutte le news

chiudi

Aiutaci a migliorare questo sito

News